L’AMATO PERICOLOSO – Lettera n.12

ROMANZO EPISTOLARE

Caro Sergio!,

Amore mio!, Gioia e tormento!, conforto e disperazione!, questo tu sei per me in questa lotta tormentosa che ogni giorno affronto con te da quando il mio cuore ha sentito il battito del tuo e le tue labbra hanno sfiorato le mie.

Ti amo immensamente, Sergio!, e la gioia di amarti è senza limiti, come senza limiti è il tormento che il tuo amore mi procura: se nel tuo cuore il mio trova l’unico conforto in tanti momenti avversi, pure quanta disperazione è per me sentirci trascinati in questo amore che aumenta giorno per giorno, trionfando su tutto e sterminando senza pietà doveri, impulsi e sentimenti che, fino a ieri, erano sovrani.

Quante lotte interiori!, quante notti insonni!, invocando il tuo nome e sperando da te un aiuto per reagire a tanto strazio!, ma tutto è vano, Sergio!, ed io sento che, anche non volessi, facendo sforzi sovrumani, pure il mio cuore ti appartiene e sempre soffrirò per la tua lontananza. Mi diventi necessario ogni giorno di più, come l’ossigeno per respirare.

Non vorrei dirti queste cose che ti mostrano così il mio animo e che forse mi faranno amare ancora di più da te perché so che il mio amore nulla può darti all’infuori di altre terribili sofferenze e non voglio che tu ne abbia ancor di più.

Ieri sera ero sconvolta nel vederti scoraggiato, non potevi mentire, il tuo viso rivelava sofferenza ed anche io, per tutta la sera, ho sofferto pensando al tuo tormento.

So che tra poco verrai ed ho voluto in fretta dedicarti qualche parola. Sicura che quando arriverai e mi sarai vicino non potrò forse neanche guardarti negli occhi.

Non so quando ti vedrò, quando potrò parlarti per dirti ciò che vorrò e che sento di dover dire.

Che Iddio ci aiuti in questa lotta disperata!

Tu sii prudente, Sergio, voglio da te un gran piacere e ti prego di accontentarmi: distruggi le tue lettere e principalmente le mie, sarebbe la prova peggiore e tutti già sanno quanto siamo stati abbastanza provati, quindi ti raccomando e ti prego ancora. Perdona la fretta, ma già è tardi e ti lascio nell’ansia di rivederti a momenti.

Ada

3 risposte a "L’AMATO PERICOLOSO – Lettera n.12"

Add yours

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: